LE PIETRE ROTOLANTI DELLA VALLE DELLA MORTE

Una carovana di non meno di 100 carri avanzava lungo la vecchia strada spagnola che collegava New Mexico alla California, ancora nel tempo in cui la febbre dell’oro spingeva intere famiglie in cerca di un futuro migliore, attraversando 2000 km tra alte catene montuose, gole profonde, fiumi e deserti indemoniati ed inattesi.usa-death-valley-dunas

Caricati carri e muli e pochi effetti personali, molti sogni ed illusioni, si sono ritrovati persi nel mezzo di una valle che sembrava non avere via di uscita, sembrava voler inghiottire le loro vite. Determinati a trovare una scorciatoia nella valle, oggi occupata dalla città di Las Vegas fino alla costa della California, penetrarono nel cuore di un deserto tanto sconosciuto quanto crudele. Per diverse settimane, senza successo, cercarono una via di fuga. Una volta finiti gli approvvigionamenti si videro costretti a mangiare i muli, finirono per abbandonare i carri e trovare un percorso da fare a piedi. Nella parte superiore della montagna, trovarono una scappatoia e la via verso la salvezza, una donna si voltò verso la valle, triste , ma sollevata disse le seguenti parole alla valle … “Addio Valle della Morte”. E fu così che è stato battezzato l’ultimo posto, il più caldo e secco in tutto il Nord America.

Così come quegli esploratori alla ricerca di un collegamento da Las Vegas e la California e sono passati per la Valle della Morte, nel mio tour negli Stati Uniti occidentali ho cercato sulla mappa un itinerario differente, e incontrai questo luogo misterioso, non solo una valle, ma molto di più, un parco che nasconde misteri, punti di riferimento e leggende.  Dune che sembravano quelle del deserto del  Sahara, vulcani più tipici delle isole di Java … e che pista.
usa-death-valley-volcanpero el paisaje con sus suaves colinas a ambos lados cubiertas de un bosque de curiosos cactus merece la pena, y el destino final aún más.

Il paesaggio vulcanico è solo la porta verso la strada sterrata che porta alla Racetrack. Una delle valli più remote dentro la Valle della Morte.. La pista che porta a questo posto è a circa 45 km di terra, una terra ruvida e ondulata, quelle che ti fanno sentire come in una centrifuga, a disagio, ma il paesaggio con le sue dolci colline su entrambi i lati coperti ed un curioso bosco di cactus, merita una visita e la destinazione finale merita ancora di più.

Alla fine arriviamo nel luogo più misterioso che nasconde la Valle della Morte, il nostro obiettivo diventa una scusa per arrivare fino a qui, è una spiaggia di pietre scorrevoli, da qui il nome. Una distesa di spiaggia bianca così riarsa che è piena di crepe, come se la terra continuasse ad assorbire l’umidità che non ha. E al centro un’isola curiosa di pietre  in mezzo a questo mare deserto.

usa-death-valley-rocas3

Per almeno 10.000 anni, questa regione ha conosciuto cambiamenti radicali: il calore, il freddo e il caldo … Di conseguenza, il lago della valle è evaporato e ha lasciato alle sue spalle un lago fangoso. Passeggiando lungo il pavimento di fango secco e squartato, si nota qualcosa di magico, di alieno. Dopo alcune centinaia di metri di cammino abbiamo trovato le prime rocce, piccole come un pugno o più grandi della nostra testa,  alla fine di un lungo cammino. Centinaia di metri di impronte? E non solo in linea retta, alcune tracce formano ondulazioni sul terreno, altre degli zigzag, o forme casuali.
usa-deathvalley-rocas5
Luego la lluvia y el viento intervienen en el misterio. Basta una suave lluvia para hacer que el terreno del lago se convierta en un pequeño lodazal, una fina película de barro permite que las rocas se deslicen cuando los fuertes vientos del valle soplan con toda su rabia. Y así año tras años, siglo tras siglo, miles de siglos… tenemos la carrera de las rocas deslizantes más curiosas del planeta.

Come si spiega tutto questo? Ci sono varie teorie a proposito, la più accettata è quella legata alla forza della natura. l’erosione attraverso i secoli, ha fatto si che le rocce sono rotolate dalle pendici della montagna fino al lago, che è apparentemente piatto, benché abbia una pendenza minima ed impercettibile. Poi la pioggia ed il vento vengono coinvolti nel mistero. Una pioggia leggera è sufficiente a rendere il terreno del lago un piccolo pantano, un sottile strato di fango permette alle rocce  di scivolare, quando i forti venti rabbiosi soffiano nella valle. E anno dopo anno, secolo dopo secolo, migliaia di secoli … abbiamo la gara delle rocce di scorrimento più curiose del pianeta.