15 CURIOSITA’ SULL’ INDIA

India, crocevia per millenni di grandi passaggi, mélange di culture differenti, sviluppa un mondo ricco di contrasti. Ogni viaggiatore deve visitare almeno una volta nella vita l’India , se è vero che è un paese che non lascia nessuno indifferente, il viaggiatore se ne allontana amandola oppure odiandola, ma nessuno ne resta deluso. La sua molteplicità di riti e religioni richiama la nostra attenzione, così come i templi sontuosi e i suoi palazzi, il colore e l’aroma delle spezie che invadono le strade e richiama una ricchezza che convive con la povertà , ci annienta tutto ciò … l’India è unica e differente e sempre sorprendente.

Oggi facciamo un viaggio in India attraverso 15 curiosità che potresti non conoscere.

india-mujeres

1.- L’India è la più grande democrazia del mondo e il secondo paese più popolato con più di 1,2 milioni di abitanti. Si stima che nel 2021 supererà la Cina, attualmente il paese più popolato.

2.- Gli abitanti dell’India sono indiani, non indù. La parola indù si riferisce a colui che pratica la religione indù (l’induismo) e in India si hanno molte religioni aldilà dell’induismo.

3.- La mucca è un animale sacro in India. Vive liberamente per tutto il paese, incluse le città, e la si incontra un pò dappertutto, ed è proibito ucciderla

india-vaca-sagrada

4.- Una delle abitudini più destabilizzanti per gli occidentali è quando gli indiani muovono la testa lateralmente e noi lo prendiamo per un No, in realtà questo gesto vuole dire Si. E’ un gesto tra i più comuni, conviene tenerlo a mente, altrimenti si rischia di creare confusione oppure situazioni comiche.

5.- Il Gange è il fiume sacro, la città di Varanasi è allo stesso modo una città sacra, uno dei luoghi principali dove gli indù vengono per cremare i loro morti nelle rive del fiume. Poi gettano le ceneri, o ciò che resta del corpo, nel fiume, ma ciò che accade in bassa stagione è che le acque sono basse e quindi tutto questo può convertirsi in uno spettacolo dantesco.

6.- Ci sono più di 300.000 moschee in India. Più che in qualsiasi altro paese. Il 13% degli indiani sono musulmani, quindi l’India è il terzo paese con il maggior numero di musulmani nel mondo (dopo l’Indonesia e Pakistan).

7.- Il leader spirituale del Tibet, il Dalai Lama, vive in esilio dagli anni ’50 con una grande comunità di tibetani a Dharamsala, nel nord dell’India

8.-  L’India ha due lingue ufficiali: l’hindi e l’inglese, ma sono riconosciute altrettante 22 lingue.

9.-  Si possono incontrare spesso i Sadhu. Sono monaci nomadi che portano sul capo le poche cose che possiedono e viaggiano alla ricerca dell’illuminazione. Essi godono di libertà uniche, come fumare marijuana o viaggiare gratuitamente sul treno.

india-sadhu2

10.- Le radici dell’India si perdono attraverso l’antichità, millenni di storia hanno visto come cresceva una cultura unica della   Valle dell’Indo, 4 religioni (induismo, buddismo, giainismo e Sikhismo), così come lo yoga, una disciplina fisica e mentale che esiste da 5000 anni. In India è nato il gioco degli scacchi, l’algebra e la trigonometria.

india-dharamsala-monjes

11.- Secondo la letteratura indù, ci sono più di 330 milioni di divinità. Le più importanti sono Brahma (la Creazione), Vishnu (la Conservazione) e Shiva (la Distruzione).

12.- Si stima che si ci siano tra i 5 o i 6 milioni di Horas o persone del terzo sesso, sono apparentemente uomini che si vestono come donne però non si considerano né uomini né donne. Ci sono campagne in corso affinché questo genere possa essere riconosciuto ufficialmente.

13.-  Il gioco per eccellenza, quasi l’unico, è il cricket, ereditato dalla colonizzazione inglese. Uno sport dove le partite possono durare da un’ora ad un giorno, i bambini lo praticano in spazi piani, cortili o strade delle città

14.-  L’India è un paese di contrasti: dal vivace Nord, disorganizzato e con città sovraffollate dove convivono i grattacieli con quartieri di case basse e baracche delle zone rurali e più deserte e silenziose dell’Himalaya o la costa sud, dove proliferano risaie e cereali, palmeti e mandrie di bufali, sorvegliati da anziani. Deserti, giungle dove resiste una vita animale selvatica. Vecchi palazzi di Marahajas attorniati da villaggi miserabili.
India_Leh

15.- Le isole Andaman, 240 isole paradisiache dell’Oceano Indiano, appartengono all’India anche se distano 950 km dalla penisola indiana e 193 km dalla Birmania.

Se vuoi conoscere l’India e la sua gente, il modo migliore è organizzare un Viaggio di stile Bohemien, in totale autonomia, usando gli incredibili treni indiani e dormendo in guesthouse o piccoli hotel di proprietà familiare. Possiamo organizzare il tuo viaggio zaino in spalla perfetto con i nostri contatti sul terreno e con l’aiuto della piattaforma internazionale Hundredrooms.it.

Questa è l’India, uno spettacolo imperdibile.  Un viaggio in India un’avventura imperdibile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *